Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
La trasmissione giornalistica di approfondimento
Tra politica, motori, arte e cultura diversi gli ospiti del web talk condotto dalla giornalista Chiara Rai
immagine

 

Redazione


GROTTAFERRATA (RM) - Promette di essere una puntata ricca di spazi interessanti quella di Officina Stampa di giovedì 25 maggio 2017 quando alle 18.00  si aprirà con il faccia a faccia tra il Sindaco di Genzano Daniele Lorenzon e il Consigliere comunale di opposizione Luca Lommi sulla questione  della rimodulazione degli orari di apertura al pubblico del cimitero.


La diretta, visualizzata da migliaia di utenti, sarà trasmessa sui seguenti canali:

YouTube: OFFICINA STAMPA
www.officinastampa.tv
Facebook OFFICINA STAMPA

Direttamente su questa pagina in fondo all'articolo dove a partire dalle ore 18 si potrà seguire la puntata in diretta o rivederla in differita.


A seguire uno spazio dedicato a Castel Gandolfo con ospite in studio il Sindaco Milvia Monachesi che avrebbe dovuto confrontarsi in un faccia a faccia con il candidato sindaco Cinque Stelle Paolo Belli il quale però ha declinato l’invito dopo una consultazione con la sua coalizione.

Motori roboanti al Motorshow di Napoli dove Officina Stampa è andata in trasferta sabato scorso. Dallo studio verranno mandate in onda immagini mozzafiato che verranno commentate con il G.M. del Black Jack Lino Ventriglia e il grande stuntman Franco Medici e Fausto Amendolagine, presidente del Ferrari Club Roma centro


Non mancherà, come consuetudine, il momento dedicato al sociale condotto dal vulcanico Simone Carabella


L’arte in tutta la sua bellezza, ospite in trasmissione la splendida artista Masha Cavaterra con alcune delle sue opere

Sarà la volta poi di uno spazio dedicato alle bellezze del territorio laziale. Il Bando Borghi ha visto la Regione Lazio impegnare 1,6 milioni per la valorizzazione culturale e turistica di alcuni tra i più caratteristici centri storici del territorio. Tra i vincitori del bando ci sono alcuni Comuni che hanno presentato i loro progetti individualmente, e altri che hanno presentato progetti in collaborazione tra borghi vicini, che hanno caratteristiche simili. Tra questi saranno ospiti del salotto rosso di OFFICINA STAMPA alcuni esempi virtuosi, anche perché sono progetti interprovinciali, come nel caso di Oriolo (VT), che si è unito con Bassano Romano (VT) e Canale Monterano (RM), oppure Trevignano (RM) in collaborazione con Monterosi (VT). Ne parlano con noi Andrea Magagnini, assessore al turismo di Canale Monterano, e Claudia Maciucchi, sindaco di Trevignano. Ad intervistarli i giornalisti de L’Osservatore d’Italia Simonetta D’Onofrio e Silvio Rossi

Il giovane scrittore Matteo Di Carlo, classe 1997  parlerà nel salotto di OFFICINA STAMPA del suo libro “Un giorno capiremo” in compagnia della professoressa Maria Cristina Mannocchi e ai giornalisti Simonetta D’Onofrio e Silvio Rossi

A chiudere la XIX puntata la rassegna stampa a cura di Chiara Rai e Silvio Rossi

L'evento
Appuntamento venerdì 26 maggio 2017 ore 16 presso Il Grand Hotel Helio Gabala a via Spinabella, Marino
immagine

 

MARINO (RM) - La Dieta Mediterranea è ricca di alimenti con proprietà nutraceutiche. L’olio d’oliva è ricco di acidi grassi Ω9Ω9 , vitamina E e polifenoli; pesce e frutta secca di acidi grassi Ω3Ω3 e Ω6Ω6 ; frutta e verdura di fibra alimentare e di composti bioattivi; la buccia dell’acino d’uva di resveratrolo; i prodotti lattiero-caseari di calcio e di acidi linoleici coniugati. Per molte di queste sostanze è stato dimostrato un effetto benefico sulla salute se assunte attraverso gli alimenti. Si evidenziano effetti minori quando queste stesse sostanze sono assunte sotto forma di integratore.
Saperne di più non è semplice ma c’è un evento importante da non perdere titolato appunto “Nutraceutica e dieta Mediterranea” venerdì 26 maggio 2017 ore 16 presso Il Grand Hotel Helio Gabala a via Spinabella, Marino. L’evento è organizzato in occasione della cerimonia di chiusura dell’anno accademico dell’Università Roma Tre della Terza Età. Ad introdurre la conferenza sarà la dottoressa Serena Zega e il dottor Marco Montanari. Con l’occasione sarà presentato il libro “Gusto Popolare – Cibi di strada e da cortile e della tradizione a Napoli e Campania di Luigi Jovino e verrà esposta la relazione sull’attività Unitre da Marcello Zega, presidente Unitre di Marino e Castel Gandolfo

Politica
Cortuso: "Vengono a mancare i presupposti per un dibattito aperto e trasparente"
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM) - Il Candidato Sindaco di Nemi con la lista Ricomincio da Nemi Carlo Cortuso fa sapere che non intende partecipare all'incontro organizzato per giovedì 25 maggio da "Castelli Notizie", "in quanto vengono a mancare i presupposti per un dibattito aperto e trasparente mentre si rende disponibile al confronto in piazza, dove i cittadini potranno rivolgere le loro domande direttamente ai candidati."

E così con tutta probabilità il sindaco uscente di Nemi Alberto Bertucci si ritroverà da solo con i responsabili del sito che voleva organizzare l'incontro tra i vari candidati alle prossime amministrative dell'11 giugno e dove è peraltro presente la pubblicità elettorale della lista di  Bertucci, dopo che anche il candidato di centrodestra Stefano Tersigni ha deciso di dare forfait al confronto.

Politica
Il candidato sindaco di Insieme per Nemi non parteciperà al confronto di giovedì 25 maggio 2017
immagine

 

Red. Politica

NEMI (RM)
- Dopo che il sindaco uscente di Nemi  Alberto Bertucci ha comunicato di non partecipare al confronto tra candidati a sindaco promosso da L’Osservatore d’Italia in occasione della trasmissione in diretta OFFICINA STAMPA, il web talk del giovedì condotto dalla giornalista Chiara Rai e dopo ben 17 giorni di attesa, da parte della redazionedel giornale nell'apprendere che tra impegni, calendario e agende da guardare, Alberto Bertucci rispondeva che aveva deciso di partecipare ad “un solo ed unico incontro tra i candidati a sindaco. Avendo già confermato in precedenza con un’altra testata un appuntamento di questo tipo, ho deciso di mantenere occupata solo quella data. Grazie”.

Arriva la nota del candidato di Insieme per Nemi Stefano Tersigni in cui comunica di non partecipare al confronto previsto per giovedì 25 maggio 2017: "Il candidato Sindaco Bertucci non ha aderito al confronto organizzato dal quotidiano “l'Osservatore Laziale' ma ha aderito solo a quello proposto per domani da 'Castelli Notizie'. Si sente così più tranquillo forse? Si, sarà per lui un confronto tranquillo perchè io non parteciperò. Si confronterà con se stesso e spero possa, in questa occasione, riflettere su ciò che non ha fatto in questi cinque anni deludendo così le aspettative di molti. Invito i due candidati Sindaco a svolgere un confronto in pubblica piazza dove saranno gli stessi cittadini a porre le domande! Io domani sarò tra la gente per ascoltare le loro esigenze e proposte e per sottoporre loro le mie soluzioni. Ringrazio 'Castelli Notizie' per l'invito ma io non mi piego alle imposizioni di nessuno." Lo dichiara in una nota, Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista 'Insieme per Nemi'.
 

L'evento
Il vice sindaco Cristiano Bavaro: "Questo fondamentale risultato è stato conseguito grazie a importati presupposti, tra cui l’approvazione definitiva del del Piano di Zona 167
immagine

 

CASTEL GANDOLFO (RM) - Entusiasta il vice sindaco della giunta Monachesi Cristiano Bavaro: "Ieri pomeriggio, in via Giuseppina Saragat insieme al sindaco Monachesi - racconta Bavaro  abbiamo incontrato il comitato di quartiere Ibernesi per sottoporre agli stessi il Protocollo d’intesa sottoscritto dal sindaco Monachesi e dall’amministratore della Panedom, Danilo D’Orazio, che scongiura definitivamente la realizzazione del forno artigianale in via Giuseppina Saragat. Tale protocollo prevede lo spostamento e la realizzazione del forno nella parte commerciale della nuova zona 167 in località Mole.

Questo fondamentale risultato è stato conseguito grazie al verificarsi di alcuni importati presupposti, il primo dei quali è stato l’approvazione definitiva del Piano di Zona 167 da parte della Regione Lazio, che ha fornito all’amministrazione la possibilità di delocalizzare il forno nella relativa zona commerciale di proprietà dell’amministrazione stessa, ed il buon senso della Panedom, nella persona del suo amministratore sig. Danilo D’Orazio, che ha accettato la proposta del comune, pur sapendo che la stessa avrebbe avuto, come conseguenza, un consistente ritardo nella realizzazione del proprio progetto imprenditoriale.

In qualità di Assessore all’Urbanistica - conclude -  voglio ringraziare pubblicamente, i cittadini del comitato Ibernesi che hanno avuto fiducia nell’amministrazione e nel suo operato, e il sig. Danilo D’Orazio amministratore della Panedom, il quale pur in possesso di tutti i legittimi titoli previsti dalla legge per edificare in quella zona, ha accettato la proposta dell’amministrazione. Un altro importante impegno preso di fronte i cittadini di Castel Gandolfo mantenuto dall’amministrazione Monachesi".

Amministrative 2017
"Ho deciso di non ripresentarmi, situazioni personali mi impediscono di poter affrontare un impegno politico che non onorerei per il poco tempo a disposizione"
immagine



GROTTAFERRATA (RM) - Nonostante non sia presente nelle liste dei candidati, in vista delle prossime elezioni amministrative di domenica 11 giugno, Luigi Spalletta sostiene convintamente la candidatura a sindaco di Grottaferrata di Luciano Andreotti e di Marco Bosso e Roberta Covizzi candidati al Consiglio comunale con la lista civica “Con Voi”.“Ringrazio tutti gli amici e le amiche che mi hanno sostenuto politicamente negli anni passati – ha esordito Luigi Spalletta - dandomi sempre una forza elettorale che ho cercato di contraccambiare nell’interesse di Grottaferrata e dei miei concittadini. In questa tornata elettorale ho deciso di non ripresentarmi, situazioni personali mi impediscono di poter affrontare un impegno politico che non onorerei per il poco tempo a disposizione. Nonostante non sia presente in prima persona dichiaro con la massima convinzione il mio pieno appoggio al candidato sindaco Luciano Andreotti, persona qualificata, competente, grottaferratese doc, pienamente cosciente della realtà locale, dei suoi problemi, che grazie alla sua esperienza e preparazione può risolvere egregiamente. Sono anni che le mie battaglie politiche le affronto insieme all’amico Marco Bosso, con il quale dal 2005 abbiamo condiviso amministrazioni di maggioranza e di minoranza, cercando sempre insieme di rappresentare le esigenze dei nostri cittadini. Per questo motivo oggi chiedo a tutti i miei sostenitori di allora e di oggi di esprimere una preferenza per Marco Bosso quale consigliere della lista Con Voi. Infine – ha concluso Spalletta - vi indico come seconda preferenza il nome della candidata Roberta Covizzi, una bella persona che già ha saputo dimostrare l’impegno nell’attività amministrativa di Grottaferrata. Con loro avrò sempre un riferimento per le istanze nell’interesse generale di Grottaferrata”.

L'iniziativa
L’incontro venerdì 26 maggio dalle ore 9 presso la Sala Formazione di Palazzo Savelli sarà un momento di confronto con professionisti e stakeholders del settore
immagine

 

ALBANO LAZIALE (RM) - L’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Albano Laziale ha organizzato un incontro sul fenomeno della povertà, previsto per venerdì 26 maggio dalle ore 9 presso la Sala Formazione di Palazzo Savelli (Piazza Costituente, 1). Ospite dell’iniziativa sarà la Senatrice Anna Maria Parente, relatrice in Senato del Disegno di Legge sulla povertà. Quello della povertà è diventato un fenomeno sempre più complesso e diversificato. Povertà non solo materiale, ma anche di relazione. Due aspetti che si mescolano, creando condizioni di vulnerabilità sociale. L’incontro sarà un momento di confronto con professionisti e stakeholders del settore, utile per essere aggiornati sulle manovre di contrasto al fenomeno adottate sia dal Comune di Albano Laziale, sia dal Governo. Per maggiori informazioni è possibile contattare i recapiti telefonici 0693019541- 537. 

Il dibattito
Cortuso: "Restituire alla pubblica fruizione Palazzo Ruspoli (una delle tante promesse non mantenute dalle precedenti amministrazioni)"
immagine

 

di Ivan Galea


NEMI (RM) - Vagliare la possibile istituzione dell’Ecomuseo di Nemi e della valle del Lago. Questo il tema forte del convegno che si è tenuto ieri a Nemi e che ha visto come relatori la deputata Pd Ileana Piazzoni, il consigliere regionale Pd, tra l’altro firmatario della Legge "Riconoscimento e Valorizzazione degli Ecomusei Regionali", Eugenio Patanè e l’archeologo e dottore in Storia Antica Paolo Garofalo. Un’opportunità importantissima per la valorizzazione del territorio di Nemi, quindi, che è prevista nelle linee programmatiche presentate dalla lista “Ricomincio da Nemi” del candidato sindaco Carlo Cortuso.

 

Paolo Garofalo ha quindi spiegato come tradurre queste opportunità nel territorio di Nemi. Uno degli obiettivi che si prefigge quindi la compagine di “Ricomincio da Nemi” è proprio la costituzione dell’ecomuseo di Nemi costituito da un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali, patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela, restauro e valorizzazione.


Arrivare ad una progettualità che possa attingere a dei fondi. Ha detto Ileana Piazzoni esprimendo una grande soddisfazione per le qualità della lista “Ricomincio da Nemi” a sostegno del candidato sindaco di Nemi Carlo Cortuso che “fanno ben sperare che la politica recuperi un senso”.  550mila euro per la costituzione degli Ecomusei: questa la cifra messa in campo dalla Regione Lazio per il triennio 2017/2019 per la costituzione di Ecomusei grazie alla legge di cui lo stesso Patanè è firmatario. Si calcola che nel Lazio gli ecomusei alla fine saranno circa una dozzina e quindi potranno beneficiare, ognuno, di una sovvenzione annua di circa 50mila euro.


Il consigliere regionale ha ricordato quello che è un esempio di ecomuseo che riesce a svolgere una eccellente attività sul territorio con circa 20mila euro di sovvenzioni annue: l’ecomuseo di Ostia, dove vengono organizzate mostre documentarie su vari temi ed aspetti del territorio, incontri e convegni sull’analisi storica e ambientale di 2000 anni di evoluzione, sulle trasformazioni geomorfologiche del territorio, sulle bonifiche idrauliche e agrarie, sulla nascita e sviluppo del Lido dalla bonifica alla seconda guerra mondiale; portualità alla foce del Tevere; malaria e lotta antimalarica; colonizzazione delle terre nell’area portuense-aurelia.
Patanè ha spiegato che un ecomuseo, diversamente da un normale museo, non è circondato da mura o limitato in altro modo, ma si propone come un'opportunità di scoprire e promuovere una zona di particolare interesse per mezzo di percorsi predisposti, di attività didattiche e di ricerca che si avvalgono del coinvolgimento in prima persona della popolazione, della associazioni e delle istituzioni culturali e che inoltre si può dichiarare che il museo diffuso appartiene alla comunità, che è essa stessa parte integrante dell'ecomuseo.


“La nostra proposta è quella di vagliare la possibile istituzione dell’ “Ecomuseo di Nemi e della valle del Lago” – ha detto Carlo Cortuso - si tratta di una nuova concezione museale che individua quale centro di interesse, non già un singolo sito o una singola collezione di reperti, bensì l’intero territorio di una comunità, valorizzando, quindi, sia il patrimonio storico e archeologico, architettonico, sia il paesaggio stesso, ma anche le tradizioni locali; tutto deve fondersi assieme a creare un unico distretto culturale. Ovviamente tutto questo non può prescindere da un serio recupero del centro storico, per il cui sviluppo ulteriore occorre mettere in campo tutte le sinergie possibili al fine di restituire alla pubblica fruizione Palazzo Ruspoli (una delle tante promesse non mantenute dalle precedenti amministrazioni). Questo ed altri interventi in programma, su tutti lo studio di collegamenti sostenibili tra borgo e valle del lago, sono alla base della nostra idea di rilancio turistico - ma non solo - di Nemi. Il paese può e deve puntare ad un’offerta turistica di alta qualità. Ciò non significa guardare ad un turismo di élite, ma semplicemente operare lo sforzo di ottimizzare tutti i livelli dell’accoglienza al fine di rendere il più possibile piacevole - e ripetibile - la visita non solo “mordi e fuggi” del borgo: dalla gestione dei parcheggi, al traffico limitato ad una adeguata cartellonistica e così via”.
 

Politica
Monachesi: "Ritengo che i confronti tra candidati rappresentano un modo chiaro e trasparente per aiutarli a scegliere"
immagine

 

Red. Politica

CASTEL GANDOLFO (RM)
- “Il candidato sindaco Cinque Stelle di Castel Gandolfo non accetta un confronto con me in diretta web tv con regole e domande prestabilite e tempi di risposta uguali per ciascun candidato: un bell’esempio di democrazia, coraggio e trasparenza”. Queste le parole dell’attuale primo cittadino Milvia Monachesi, candidato sindaco con la lista civica “Con Milvia sindaco Insieme”.  “Apprendo la notizia che l'aspirante sindaco Cinque Stelle di Castel Gandolfo – prosegue Monachesi -  non parteciperà al confronto  organizzato dalla giornalista Chiara Rai, conduttrice di Officina Stampa. Il candidato dapprima ha confermato la sua presenza per poi disdirla pochi giorni dopo l’invito della giornalista e la motivazione sarebbe che ha “messo ai voti” l’opportunità di partecipare al programma web tv che organizza i confronti in occasione delle amministrative e il gruppo che sostiene il candidato pentastellato ha espresso parere contrario. Io sarò ben lieta di partecipare e parlare del nostro programma e delle nostre idee affinché più cittadini possibili abbiano la possibilità di scegliere con consapevolezza. Chi aspira a fare il sindaco deve prima di tutto essere disponibile ad ogni iniziativa che gli permetta di aprire un dialogo e un confronto con gli altri.

Io ho da subito accettato con entusiasmo e curiosità il confronto  perché avevo molte domande che avrei voluto porre al candidato. Innanzitutto gli avrei chiesto se lui avrebbe mai affidato qualcosa a cui tiene molto a qualcuno che non conosce e se lo avrebbe fatto proprio perché non lo conosce. Nessuno lo farebbe, eppure è quello che lui chiede agli elettori con lo slogan “Via i soliti noti”. Ritiene di meritare la fiducia dei cittadini solo perché non ha mai fatto nulla per Castel Gandolfo , per non essersi  interessato della cosa pubblica fino ad oggi. Se ci  sono stati, come ci sono stati, politici che hanno danneggiato la comunità vanno denunciati e cacciati, ma non si può fare di ogni erba un fascio, a meno che l’obiettivo che si vuole raggiungere è il disordine sociale.  Sinceramente non è piacevole essere accusata di aver dedicato  tanto del mio tempo a dare il mio contributo per cercare di migliorare la mia meravigliosa città, soprattutto da un punto di vista sociale ed etico. Ritengo inoltrei che il significato di trasparenza significhi non sottrarsi al confronto, presentare il proprio programma senza temere di essere criticati o di non essere all’altezza.

Le elezioni rappresentano il più alto strumento di democrazia che i cittadini hanno per scegliere a chi intendono affidare il governo della città e di conseguenza le scelte che li riguardano, per questo motivo ritengo che i confronti tra candidati rappresentano un modo chiaro e trasparente per aiutarli a scegliere.

Quello che fino ad oggi ho potuto vedere del gruppo penta stellato non è molto e soprattutto non è positivo,  a partire dal fatto che strappano in continuazione i nostri manifesti e li sostiuiscono con i loro, che strumentalizzano l’incendio di Pomezia o l’acqua di una fontanella  per allarmare la cittadinanza.

Perciò, a questo punto mi domando: di che cosa ha paura il candidato Cinque Stelle? Sicuramente teme questo confronto ma con queste scelte non va certo lontano. Le persone non amano chi gioca a nascondino, prima o poi si viene scoperti per ciò che si è realmente”  
 

Politica
Martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30
immagine

 

Red. Politica


NEMI (RM)
- Dopo la formalizzazione della lista dei candidati di centrodestra,  che corrono per la carica di consigliere al Comune di Nemi con la lista “Insieme per Nemi " che vede l'aspirante primo cittadino Stefano Tersigni sfidare il sindaco uscente Alberto Bertucci e il candidato della lista "Ricomincio da Nemi" Carlo Cortuso, arriva la presentazione agli elettori di Nemi della squadra che affianca Tersigni nella corsa al governo del piccolo paese delle fragole. "Presenteremo i candidati della nostra lista martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30. - Fa sapere Stefano Tersigni - Le 10 persone capaci di allontanare definitivamente il torpore amministrativo di questi ultimi cinque anni saranno presenti ! ".

 

Una lista, quella di Insieme per Nemi che ha già ricevuto il pieno sostegno da parte di Forza Italia, di Noi con Salvini, di Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni, del Movimento fondato da Marco Mattei (Area Democratica), nonché dal partito di Vittorio Sgarbi (Rinascimento) al quale Tersigni ha già proposto l’assessorato alla Cultura. La compagine che accompagnerà quindi Stefano Tersigni all'appuntamento con le urne del prossimo 11 giugno vede nomi che rappresentano ognuno delle specifiche competenze come la cultura, l'arte e il commercio e che si propone di "restituire a Nemi quel decoro e quei servizi di cui oggi Nemi è carente. Ma non solo, perché le esigenze dei cittadini devono tornare al primo posto".


Ecco i nomi dei candidati consiglieri della lista "Insieme Per Nemi": 
Barscigliè Ivana, Bianchi Cesare, Borgognoni Laura, Castelli Simona, Cavaterra Andrea, Cavaterra Mascia, Gagliardi Denise, Piersanti Giovanni, Saudelli Maurizio, Scarpellini Laura"Presenteremo i candidati della nostra lista martedi 23 maggio presso il 'bar dei pini' (corso Vittorio Emanuele - Nemi) alle ore 18:30. Le 10 persone capaci di allontanare definitivamente il torpore amministrativo di questi ultimi cinque anni saranno presenti ! " Lo dichiara in una nota Stefano Tersigni, candidato Sindaco di Nemi con la lista civica 'Insieme per Nemi'.

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact