Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – L’Under 20 del 3T Frascati Sporting Village si è laureata vice-campione regionale. Il verdetto è arrivato nell’ultimo turno giocato nello scorso fine settimana: la squadra frascatana, reduce dal successo nello scontro diretto con il Villa Aurelia, doveva necessariamente vincere l’ultima partita di campionato contro la Roma Water Polo per scavalcare gli avversari in classifica proprio in extremis e non ha sciupato l’occasione. Il netto 15-6 è stata la dimostrazione della grande determinazione del gruppo di coach Federico Piccioni nel voler guadagnare il prestigioso piazzamento. «Siamo davvero molto contenti di quello che hanno fatto i ragazzi in questa stagione – spiega l’allenatore dell’Under 20 del 3T Frascati Sporting Village – All’inizio dell’anno, onestamente, non avrei pensato che potessero raggiungere un simile traguardo e invece sono cresciuti in maniera costante e hanno meritato il secondo posto finale. Una bellissima soddisfazione». Tra l’altro il gruppo di Piccioni ha giocato chiaramente sotto età nella categoria Under 20. «Un solo elemento non ha potuto partecipare al campionato Under 17 che abbiamo fatto sempre sotto la mia guida tecnica – rimarca l’allenatore – Addirittura circa la metà di questi ragazzi potrà rigiocare nell’Under 17 anche nella prossima stagione e questo la dice lunga sullo spessore del loro campionato in Under 20. Ora il presidente Massimiliano Pavia e il responsabile del settore pallanuoto Massimiliano D’Antoni valuteranno se sarà il caso di far giocare loro una categoria nazionale nella prossima annata agonistica». Una grossa novità per questi ragazzi, comunque, è già in programma. «Dopo cinque anni di percorso assieme a loro, è giusto terminare questa avventura insieme – rivela Piccioni – Molti di questi atleti hanno cominciato col sottoscritto e per loro erano i primi passi nel mondo della pallanuoto, mentre oggi sono diventati giocatori di livello e alcuni hanno già ricevuto la prima convocazione con la prima squadra che milita in serie C. Sono convinto che in un futuro più o meno prossimo diversi di questi ragazzi potranno tornare utili anche alla squadra maggiore. Per quanto riguarda il sottoscritto valuteremo con la società il da farsi per la prossima stagione».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Una novità nel programma tecnico del settore nuoto del Tc New Country Club Frascati. Il responsabile Daniele Tavelli ha condotto i ragazzi presenti alla sessione di allenamento mattutina di ieri (ultimamente gli atleti tuscolani fanno doppia seduta) presso il lago di Castel Gandolfo per un appuntamento molto particolare. «L’allenamento in uno specchio lacustre, ovviamente, è molto diverso da quello tradizionale in vasca – spiega Tavelli – Toglie i punti di riferimenti e probabilmente richiede un maggiore sforzo fisico all’atleta che, ad esempio, non può “rifiatare” nel momento della virata. In questo periodo il gruppo agonistico del Tc New Country Club Frascati sta lavorando molto e indubbiamente i ragazzi non sono brillanti a livello di personali». Nonostante ciò, il gruppo dei “categoria” (vale a dire gli atleti compresi nelle fasce tra Assoluti e Ragazzi) ha destato una buona impressione nel test dello scorso fine settimana al Foro Italico valido come manifestazione regionale e lo stesso è valso anche per quello di qualche giorno prima sempre nell’impianto capitolino per il trofeo “Tiro a Volo”. «Due appuntamenti in cui i ragazzi hanno saputo tirare fuori delle buone prestazioni, siamo contenti per la loro risposta». Il settore nuoto del Tc New Country Club Frascati continuerà a mettere ancora per qualche giorno “fieno in cascina” visto che l’appuntamento dei campionati regionali dei “categoria” è stato fissato per il periodo dal 18 al 22 luglio, mentre i campionati italiani (a cui sicuramente parteciperà qualche esponente del club tuscolano) sono in programma dal 5 al 7 agosto. «C’è ancora un po’ di tempo per smaltire i carichi e recuperare brillantezza – spiega Tavelli – In quest’ottica avremo il “termometro” dello stato attuale di forma dei nostri ragazzi in occasione del week-end lungo dal 29 giugno al 2 luglio quando porteremo tutto il gruppo dei “categoria” (compreso dell’Esordiente Alice Marmo, ndr) alla piscina Naiadi di Pescara per un altro importante appuntamento. Una verifica che ci darà parecchie risposte» conclude Tavelli.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Un altro titolo tricolore per l’Asd Frascati Skating Club. Arriva da Calderara di Reno (provincia di Bologna) dove Francesca Buri è stata la migliore di tutte nella kermesse dei campionati italiani Uisp di solo dance. L’atleta tuscolana ha trionfato nella categoria Allievi nazionali, anticipando altre 32 concorrenti. Nella stessa specialità Giulia Di Iorio è salita sul gradino più basso del podio nella categoria Esordienti nazionali, mentre altri due piazzamenti degni di nota (ma purtroppo senza medaglia) sono stati ottenuti sia da Diana Maggese, quarta nella Divisione Nazionale B, che da Alessia Simoncini, quinta negli Allievi internazionali A.
Un altro titolo di vice-campione d’Italia è arrivato nel singolo dove la stessa Simoncini (classe 2005) ha ottenuto il secondo posto al termine di una gara quasi perfetta e lo stesso si può dire anche della gara di Alessio Coltella (2000) che in coppia con Giulia Pittorru (atleta di una società emiliana) ha ottenuto la medaglia d’argento. Hanno “solo” sfiorato il podio, invece, la “new entry” Giulia Bizzarri (2007) e la stessa Francesca Buri (2005) in coppia con Riccardo Sgarra (atleta di una società di Roma): per loro è arrivato un quarto posto finale nelle rispettive gare. Ad osservare i ragazzi impegnati in Emilia c’erano i tecnici Letizia Martines e Galassia Brunetti per la solo dance e Anna Iannucci per l’artistico. «L’obiettivo di questa gara – spiega Claudio Valente, presidente dell’Asd Frascati Skating Club – era quello di testare la condizione dei nostri ragazzi in vista dei prossimi impegni federali. Ma strappare medaglie ai campionati italiani Uisp è sempre un motivo di soddisfazione». Non c’è sosta, comunque, per i ragazzi del club tuscolano: nel week-end fari puntati sugli stessi Alessia Simoncini e Francesca Buri, reduci dalla trasferta emiliana, oltre che su Irene Vanacore e Gabriele Iusti: il quartetto di ragazzi, accompagnato da Anna Iannucci, sarà al via dei campionati italiani federali Allievi di artistico e la speranza (nemmeno troppo nascosta) dell’Asd Frascati Skating Club è di festeggiare altre medaglie.
 

Sport
immagine

Redazione

Nettuno (Rm) – E’ una stagione piena di eventi quella organizzata da Volley Estate, il progetto nato per volontà di Davide Garzi e Riccardo Storti. Una serie di iniziative legate al volley in spiaggia, tutte di stanza al “Lido Bellavista” di Nettuno (via Eolo 2, zona Scacciapensieri), cominciate già dallo scorso 25 aprile con un mega torneo da oltre 200 iscritti e circa 800 spettatori. «Le nostre sono iniziative che coinvolgono tanti giovani perché “variano” dal tradizionale mondo del beach volley e delle sfide due contro due» dicono in coro Garzi e Storti. L’ultima kermesse in ordine di tempo svoltasi al “Lido Bellavista” di Nettuno è stato il torneo Open maschile 3x3 che ha visto trionfare la squadra composta da Stefano De Felici, Fabrizio Falessi e Daniele Vani. Praticamente perfetta la condotta di gara dei ragazzi originari di Nettuno che non hanno mai abbassato la concentrazione durante il torneo. Eppure la qualità dei partecipanti è stata davvero alta e variegata, con iscritti provenienti da diverse zone della provincia di Roma e non solo (da Ostia a Pomezia, dai Castelli Romani fino a Latina). Le sedici squadre ai nastri di partenza sono state dapprima suddivise in gironi (e all’inizio si è giocato con partite su un unico set a 25), poi sono scattati quarti, semifinali e finale con gare al meglio dei tre set (i primi due a 21 e l’eventuale tie-break a 15). Una corposa presenza di pubblico ha fatto da bella cornice all’evento che è solo uno dei primi organizzati dalla Volley Estate: il programma, infatti, prevede per ogni settimana una manifestazione diversa fino ad arrivare alla fine di agosto e per tutte le informazioni si può fare riferimento alla pagina Facebook ufficiale del progetto. Domenica si torna in campo al “Lido Bellavista” di Nettuno con il nuovo evento 3x3 misto Open, dal montepremi di oltre 150 euro per i vincitori del torneo: si dovranno formare squadre con almeno un uomo e una donna in campo e si giocherà a partire dalle ore 9,30. C’è tempo per iscriversi (anche via whatsapp) fino a venerdì mandando un messaggio al 3807871799 con il nome della squadra, i componenti e i recapiti telefonici. Il costo di iscrizione per giocatore è di 15 euro, ma c’è uno sconto di cinque euro per chi ha la canotta di Volley Estate. A disposizione di tutta la squadra ci saranno gratuitamente ombrellone, lettini e sdraio per passare al meglio una fantastica giornate di mare, sport e divertimento.

Sport
immagine

Redazione

Roma – Nessuno sconto. L’Aquila Neroverde ha iniziato il campionato con una larga vittoria (80-0) contro il Sulmona, una delle formazioni debuttanti nel torneo organizzato dalla Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl). Una vittoria che non lascia spazio a molte interpretazioni e che sottolinea la voglia con cui il team abruzzese si candida ad essere protagonista assoluto nel percorso che porterà verso l’assegnazione dello scudetto 2017.
Un campionato che continua quindi con grande entusiasmo come sottolineato dal presidente della Lirfl Pierluigi Gentile: «Il torneo è appena partito, le squadre che hanno l’ambizione e le potenzialità per vincere il titolo già stanno dimostrando le loro qualità. Sono convinto che sarà un bellissimo campionato». Il presidente, che sta seguendo lo sviluppo del campionato 2017, rimane concentrato anche sui grandi obiettivi del movimento di rugby league italiano: «La nostra Lega Italiana Rugby Football League continua a fare passi da gigante. Siamo parte di una federazione internazionale, il World Rugby League, che è costituita da enti nazionali riconosciuti dai governi locali». Nel commentare tali progressi il presidente tiene a sottolineare un aspetto: «C’è tutta la nostra disponibilità nel far sì che il mondo del rugby a 13 italiano si riunisca nell’interesse di questo sport. Invitiamo quindi tutti ad unirsi, nell’interesse della sicurezza dei giocatori e della legalità, sotto l’egida democratica del Coni e della Fir, organismi che garantiscano la democraticità della governance come avviene sempre nelle varie federazioni e negli sport di alto livello. Tutto ciò per formare una nazionale formata da giocatori italiani o oriundi che militino nel nostro campionato e sia così espressione reale e sincera del nostro movimento». A tale riferimento il presidente parla di tutti gli oriundi (australiani, argentini e altro) che sono per la Lirfl tutti i benvenuti. Infatti l’unica cosa che la Lega ha sempre chiesto per poter essere convocati è di partecipare alle attività dimostrando la propria bravura, soprattutto grazie ad un apporto concreto al movimento. Chiusura con passaggio d’obbligo sul rapporto con la Fir su cui Gentile si dice soddisfatto. «Con la Fir c’è massima collaborazione e rispetto. Siamo contenti di come stanno procedendo le cose».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Roberto Mascherucci sorprende ancora. L’atleta dell’Asd Judo Energon Esco Frascati ha vinto la medaglia d’argento ai campionati europei Master (categoria M4 73 kg) nella kermesse andata in scena nello scorso fine settimana a Zagabria, in Croazia. L’ennesima prestazione strepitosa da parte dell’atleta tuscolano che a fine 2016 riuscì a ottenere la medaglia di bronzo mondiale e stavolta ancor più sentita perché avvenuta sotto gli occhi dei genitori Basilio ed Elena. «Erano anni che non venivano a vedermi combattere – sorride Mascherucci – Averli visti in lacrime al momento della conquista della medaglia d’argento mi ha ripagato di tutti gli enormi sforzi fatti in questi ultimi mesi». Il fortissimo atleta dell’Asd Judo Energon Esco Frascati entra nel dettaglio della gara. «Sono partito con un po’ di fatica, battendo non senza qualche problema un atleta francese: non mi ero ancora “scaldato” in pieno e forse per quello ho sentato un po’. Successivamente il tabellone mi ha messo di fronte un tedesco molto forte che è stato anche campione europeo e lì ho sfoderato forse la mia miglior prestazione. Sono sceso sul tatami con grande serenità mentale e trenta secondi prima della fine del tempo sono riuscito a vincere grazie ad un ippon. Purtroppo nel corso di quell’incontro ho rimediato la rottura di un dito, ma non ne ho risentito troppo per i successivi ravvicinati incontri con un estone (eliminato per ritiro dopo un infortunio, ndr) e in semifinale con un finlandese molto bravo che ho battuto al golden score con un ippon. Purtroppo la pausa tra la semifinale e la finale mi ha fatto percepire meglio il dolore e in finale non ho combattuto bene, così il mio avversario francese ha avuto la meglio con pieno merito. Ma sinceramente non mi aspettavo di chiudere con un argento perché mantenersi a certi livelli per diverso tempo è molto più difficile che fare un “exploit” la prima volta. Questo è l’aspetto che mi inorgoglisce di più». Con l’argento europeo al collo Mascherucci non si prenderà vacanze. «Ora curerò il mio problema al dito, ma tra qualche giorno col mio compagno di club Alessio Lepore torneremo ad allenarci per tutto il mese di luglio e anche ad agosto: d’altronde c’è l’impegno del mondiale in programma a Olbia e vogliamo arrivarci nella migliore condizione possibile».
Intanto la scorsa settimana il maestro e presidente dell’Asd Judo Energon Esco Frascati Nicola Moraci ha organizzato una settimana di allenamenti a Lipari alla quale hanno partecipato 18 atleti del club tuscolano: i fratelli Flavia e Flavio Favorini, Elisabetta Vivino, Priscilla Zibellini, Alessandro e Antonio Pastizzo (figlio e papà), Giacomo Arpinelli, Cesare Farina, Flavio Stoduto, Edoardo De Pascalis, Leonardo Faraone, Marco Francini, Valerio Del Bugaro, Maja e Roberto Di Nunzio (figlia e papà), Mattia e Gianluca Gemmiti (figlio e papà) e Federico Petrini. 
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – L’Under 11 del 3T Frascati Sporting Village ha fatto un figurone alle finali del primo campionato federale (partito da novembre scorso) andate in scena a Ostia sabato scorso. «Dopo aver affrontato il girone di prima fase e aver concluso al terzo posto ad un solo punto dalla coppia di prime classificate – racconta coach Rosario “Rino” Fabiano -, ci siamo trovati a fare questa splendida esperienza alle finali di Ostia. La formula del torneo aveva previsto un raggruppamento, nel nostro caso, tra tutte le terze classificate dei vari gironi: ne è uscito un concentramento molto complicato dal punto di vista tecnico in cui le nostre ragazze e ragazzi (l’Under 11 è una categoria mista, ndr) hanno vinto due partite e pareggiate le altre due piazzandosi al secondo posto del girone alle spalle solamente del Manianpama. Forse avremmo meritato un piazzamento anche migliore per l’impegno e l’abnegazione messe in vasca, ma sono strafelice di quello che ha fatto il gruppo dell’Under 11 in una cornice di pubblico festosa e memorabile e in generale in tutta la stagione». Fabiano fa poi un’ultima sottolineatura sull’evento di Ostia complimentandosi coi ragazzi e coi tecnici della Finplus Roma «che hanno vinto la kermesse dedicata alle prime classificate: a loro ci lega un forte spirito di amicizia. Anche la società capitolina ha fatto un percorso sull’Under 11 simile al nostro e siamo molto contenti che abbiano ottenuto questa grande soddisfazione». La stagione dell’Under 11 del 3T Frascati Sporting Village non è affatto finita: da domenica prossima 25 giugno e fino al primo luglio, infatti, il gruppo tuscolano assieme a quelli dell’Under 13 maschile e dell’Under 15 femminile sarà a Napoli per partecipare al prestigioso torneo internazionale “Yellow Ball”. «Un’altra grande esperienza per i nostri ragazzi – specifica Fabiano – Molti di loro sono pronti per lo “sbarco” nell’agonistica vera e infatti dalla prossima stagione faranno parte dei gruppi Under 13 maschile e Under 15 femminile».
Infine la stessa Under 15 femminile di coach Federica Tagliaferri ha chiuso ufficialmente il suo campionato giocando l’ultima partita nello scorso fine settimana, mentre la serie C maschile ha finito al quarto posto il suo girone e ora si preparerà per i play off. Da segnalare anche il secondo posto finale dell’Under 20 maschile che ha terminato le proprie fatiche.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – E’ stato un week-end di festa totale per l’Asd Judo Energon Esco Frascati. Sabato a piazza della Porticella a Frascati (location di fronte all’Ombrellino scelta per il secondo anno consecutivo) è andato in scena il 41esimo saggio di judo con 160 atleti presenti, mentre domenica al palazzetto dello sport di via Monviso a Monterotondo si è tenuto quello di ginnastica ritmica e artistica con 118 atlete protagoniste. Il saggio di judo è partito, come l’anno scorso, con una sfilata dalla sede della palestra comunale con la corposa carovana dell’Asd Judo Energon Esco Frascati che è passata nella “passeggiata” di Frascati e poi in piazza del Mercato prima di raggiungere piazza della Porticella e dare vita a un saggio di oltre un paio d’ore. Dapprima sono stati premiati gli atleti che hanno ottenuto importanti risultati internazionali (il “Master” Roberto Mascherucci e la Cadetta Flavia Favorini): l’azienda Yoryu Shop li ha omaggiati di uno judogi Mizuno, annunciando l’inizio di una partnership col club tuscolano del presidente e maestro Nicola Moraci grazie alla quale sarà vicina agli atleti frascatani impegnati in gare nazionali e internazionali attraverso i marchi che rappresenta (tra cui lo stesso brand Mizuno). Poi è stata la volta di alcune esibizioni di agonisti e maestri (tra cui Alessio Lepore, Roberto Mascherucci, Domenico Porcari, Daniele Mattozzi e Lorenzo Ranalli) a cui ha fatto seguito l’intervento molto sentito di Andrea Bertuzzi, Claudio Pilati e Simona Di Cavio, ex atleti dell’Asd Judo Energon Esco Frascati e tra i primi nella storia del club a conquistare il titolo di campione d’Italia. Successivamente c’è stato spazio per i bambini del corso dell’attività neuromotoria di base e per quelli del corso di avviamento al judo e a seguire c’è stato il “clou” dello scambio di tecniche dei vari gruppi (divisi per età) al termine del quale per tutti c’è stata la consegna della cintura di grado superiore oltre ad una maglietta e uno zainetto coi loghi del club. Il finale è stato dedicato ad una interpretazione “quasi teatrale” sul tema della lotta al bullismo in cui il protagonista è stato il giovane Rocco Caramoni.
Il giorno dopo altra grande festa a Monterotondo in occasione dei saggi dei settori ginnastica ritmica e artistica, andati in scena con la collaborazione di “E’ ginnastica” (associazione collegata alla Uisp) e condotti da una “presentatrice d’eccezione” come Piera Moraci. Anche in questo caso le 118 atlete che hanno partecipato, sono state premiate con una medaglia e un gadget (e a breve verranno omaggiate anche del dvd della giornata) e hanno dato vita a oltre due ore di esibizioni applauditissime dai tantissimi genitori presenti, per la soddisfazione delle insegnanti (Laura Lauretti, Lavinia Freda e Francesca Vichi per la ritmica, Francesca Ciappetta, Giorgia Coni e Cristina Caputo per l’artistica). A proposito di artistica, va segnalato un grande appuntamento in programma dal 23 giugno al 2 luglio quando undici atlete dell’Asd Judo Energon Esco Frascati saranno a Rimini per le fasi finali del campionato italiano organizzato dalla Federazione Ginnastica Italia (Fgi).
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Il trofeo internazionale “Sedmak Bressan” svoltosi a Trieste è stato monopolizzato dai ragazzi dell’Asd Frascati Skating Club. Luca Lucaroni, i fratelli Lorenzo e Francesca Neri e Alessio Coltella sono tutti saliti sul podio nelle gare delle rispettive specialità e categorie nonostante quella disputata nel capoluogo del Fiuli Venezia Giulia fosse una gara dall’alto spessore nazionale e internazionale con tanti atleti provenienti da diverse nazioni del mondo come Slovenia, Croazia, Spagna, Cile, Colombia, Argentina e altre ancora. Presente a Trieste anche il tecnico dell’Asd Frascati Skating Club (nonché della Nazionale) Gabriele Quirini che si dice «molto soddisfatto di quanto fatto vedere dai ragazzi durante questa manifestazione. Un test importante per verificare la condizione, che non poteva essere al top in considerazione dell’appuntamento dei campionati italiani in programma a inizio luglio. Ma, al di là degli ottimi risultati, abbiamo anche tratto indicazioni utili per capire dove andare ad intervenire nei prossimi giorni di allenamento. Inoltre in questa gara è stato utilizzato il nuovo sistema di valutazione che entrerà in vigore tra un anno e i ragazzi hanno mostrato di sapersi adattare bene a questo tipo di giudizio». La parte del leone l’ha fatta, ancora una volta, Luca Lucaroni: il fuoriclasse di origine umbra (campione mondiale in carica sia nell’individuale che in coppia assieme a Rebecca Tarlazzi) ha trionfato anche a Trieste sulla doppia specialità nella categoria Senior: messi in fila rispettivamente Alessandro Amadesi (che proprio nella kermesse iridata vinta da Lucaroni si piazzò al secondo posto) e la coppia formata da Alessandra Gambardella e Nicola Merlani (bronzo mondiale), a dimostrazione di una gara dall’altissimo tasso qualitativo. L’altro successo l’ha strappato Lorenzo Neri nell’individuale categoria Jeunesse al termine di una prestazione praticamente perfetta. Sul podio, al suo fianco, il compagno di società Alessio Coltella che ha conquistato uno splendido bronzo nella medesima gara. Tornando alla categoria Senior, è davvero di spessore anche l’argento conquistato da Francesca Neri, sorella di Lorenzo: davanti a lei solo la pluridecorata Silvia Lambruschi che tra l’altro l’atleta dell’Asd Frascati Skating Club era riuscita a tenersi alle spalle alla fine del programma corto salvo poi subire il sorpasso nella seconda parte di gara.
 

Sport
immagine

Redazione

Roma – E' di fatto la squadra che ha raccolto l’eredità del Reggio Calabria campione d’Italia della Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) nel 2016. I Crociati hanno cominciato col piede giusto: nel match d’andata del girone Sud contro i siciliani di Syrako, disputatosi sabato al “Del Duca” di Catanzaro, la squadra calabrese che raggruppa giocatori di Reggio, Catanzaro e Messina (ma nella lista consegnata alla Lirfl ci sono anche ragazzi dei Rinos Nuovo Salario) ha battuto l’avversario con un netto 54-12. «Abbiamo subito preso il pallino del gioco in mano e in campo si è vista la differenza tecnica tra le due squadre – commenta il team manager e giocatore dei Crociati Luca Giglio, che assieme al presidente Fausto Coppola e al capitano Lorenzo Imbalzano rappresenta la “colonna vertebrale organizzativa” del club – Va detto che per i nostri avversari c’è l’attenuante di aver affrontato una lunga trasferta, cosa che sarà indubbiamente condizionante anche per noi al ritorno (in programma per il prossimo 25 giugno, ndr). Siamo consci che a Siracusa sarà un’altra cosa, ma siamo molto soddisfatti di aver messo un buon margine tra noi e i siciliani». L’obiettivo dichiarato dei Crociati è quello di approdare nuovamente alle fasi finali del campionato italiano organizzato dalla Lirfl. «Non vogliamo andare troppo oltre con i programmi perché c’è una sfida di ritorno con Syrako ancora da giocare, ma visto che l’anno scorso Reggio riuscì a portare il titolo in Calabria, l’idea è quella di non fare passi indietro…». Un’ultima speranza Giglio la proietta sull’eventuale ipotetico sorteggio per le semifinali. «Nelle ultime due stagioni la dea bendata ci è stata avversa e ci ha costretto a giocare in trasferta (prima a L’Aquila e poi a Roma contro i Magnifici, ndr), speriamo che quest’anno possa farci disputare quell’incontro in casa. Prima però, come detto, dobbiamo guadagnarci quel traguardo sul campo della Syrako».

Questo il tabellino del match tra Crociati e Syrako terminato per 54-12
Crociati: Lorenzo Imbalzano, Luigi De Paula, Alfredo Sangiuliano, Giuseppe Pirrotta, Francesco Sorbara, Marco Ferraiolo, Gianluca Giglio, Fabrizio Cozza, Francesco Greco, Davide Perri, Dario Spanò, Federico Longo, Jackson Palella, Giovanni Rizzo, Alessandro Riccio, Matteo Gaglianese.
Syrako: Camel El Gassaaoui, Gianmarco Di Pace, Dario Marino, Concetto D’Aquila, Giovanni Saraceno, Vincenzo Fazzino, Fabrizio Di Paola, Mattia D’Agata, Matteo Castello, Marco Giorgi, Gianluca Orefici, Marco Pizzo, Sebastiano Politino.
 

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact