Tag Titolo Abstract Articolo
DISTANZIATORE
Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – E’ andata in scena ieri l’ultima partita stagionale della serie C1 del Rugby Frascati Union 1949. La squadra dei tecnici Sebastian Caffaratti e Luca Corona ha ceduto per 29-7 contro il Rieti. «La classica gara di fine stagione – commenta il direttore generale Antonio Spagnoli – Non avevamo più la possibilità matematica di agganciare il secondo posto e probabilmente è mancata un po’ di adrenalina. Ci può stare, ma l’annata del nostro primo XV rimane davvero ottima: siamo andati vicini alla promozione in serie B e una cosa del genere era impensabile all’inizio della stagione. Lavoreremo per fare il salto di qualità al più presto». Il direttore generale del Rugby Frascati Union 1949 aveva speso parole importanti sul lavoro dei ragazzi già dopo il derby (perso di misura) contro il Frascati Rugby Club della settimana precedente. «Una squadra gioca bene o male esclusivamente se la compagine avversaria lo permette. Il derby di ritorno è stato simile al primo della stagione, solo che all’andata abbiamo fatto più errori rispetto alla sfida di due domeniche fa, mostrando una mischia molto solida e sicura delle sue possibilità, dei trequarti attenti e una buona difesa. Anche l’approccio alla partita è stato perfetto, se poi consideriamo che nel finale erano in campo quattro ragazzi under 18 e sei in età under 20, questo ci fa ben pensare per il futuro grazie al lavoro degli allenatori Sebastian Caffaratti e Luca Corona e di tutto lo staff». Ma l’attività della società del presidente Diego Pillinini non si è limitata al primo XV maschile. «E’ terminato anche il campionato della C2 – dice Spagnoli - Anche qui con una grande vittoria, vale a dire quella di riuscire a mettere in campo per tutte le 20 partite tanti ragazzi alla prima esperienza e per la prossima stagione ci saranno importanti novità. L’Under 18 di Claudio Girini ancora si sta giocando le finali per il secondo posto regionale e parteciperà tra il 2 e 4 giugno al primo trofeo “Terre dei vini” in Lombardia. E’ stata sorprendente la stagione del nostro settore femminile: nella categoria under 16, il nostro gruppo ha dettato legge e parteciperà alle finali per il titolo italiano dal 2 al 4 giugno presso il centro sportivo di Calvisano. Un grazie a tutto lo staff e nello specifico a Cristina Tonna, Daniele Mariotti e Sandro Molinari. Buon lavoro per il mini rugby nonostante per motivi di spazi abbiamo dovuto iniziare a fine novembre: qui un grazie va ad Alessio Ascantini e Claudio Girini e a tutti gli allenatori che hanno seguito il lavoro con le scuole».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla conferenza stampa di presentazione della 17esima edizione del Future internazionale “Città di Frascati. Un evento che il Tc New Country Club Frascati ha ripreso ad organizzare l’anno scorso dopo qualche stagione di stop, registrando un crescente entusiasmo tanto che per l’edizione 2017 il montepremi sarà di 15mila dollari (contro i 10mila del 2016). Al tavolo dei relatori erano presenti il giornalista Paolo Caldarera, i proprietari dello storico circolo frascatano Modesto Molinari e suo figlio Marcello e anche il presidente del Coni regionale Riccardo Viola. A introdurre la presentazione è stato Caldarera che ha ricordato brevemente l’importanza di questo Future, capace nel corso del tempo di lanciare importanti talenti tennistici poi affermatisi a livello internazionale (il ceco Tomas Berdych, il francese Sebastien Grosjean, l’argentino Agustin Calleri, il romeno Razvan Sabau, ma anche gli italiani Omar Camporese, Claudio Pistolesi e Filippo Volandri solo per fare qualche nome). Successivamente ha preso la parola il direttore sportivo del Tc New Country Club Marcello Molinari: «Invito tutti ad essere presenti nel nostro circolo sin da sabato prossimo con l’inizio delle qualificazioni mentre lunedì si darà il via alle gare del tabellone principale, venerdì 26 maggio si terrà la finale di doppio e domenica 28 quella del singolare. Tra l’altro uno dei motivi per cui organizziamo questo torneo è la voglia di far vedere ai nostri giovani atleti un po’ di tennis di spessore dal vivo e a pochi metri di distanza: questo può rappresentare davvero uno stimolo notevole per i nostri ragazzi. Il livello tecnico sarà come sempre molto buono e lo spettacolo è assicurato. Il nostro Future arriverà subito dopo gli Internazionali di Roma e quindi ci sarà grande voglia di tennis nel nostro territorio. L’impegno organizzativo è stato notevole: per avviare una macchina di questo tipo abbiamo dovuto lavorare dalla fine del 2016 e ora non vediamo l’ora che la parola passi al campo». E’ stato poi il turno di Riccardo Viola che ha ricordato la sua «antica amicizia con la famiglia Molinari. Io abito in zona Aurelia a Roma eppure facevo parecchi chilometri per venire a giocare a tennis qui quando il fisico me lo consentiva, quindi sono presente a questa conferenza stampa prima come amico di Modesto e Marcello che come presidente del Coni regionale. La famiglia Molinari ha sempre avuto un autentico amore per il tennis e questo è ciò che mi ha colpito nel corso degli anni. Concludo facendo un appello ai candidati sindaco per le prossime amministrative di Frascati: abbiate un occhio di riguardo per lo sport che è un momento fondamentale per la vita di tutti i giorni». In chiusura è intervenuto anche Modesto Molinari ricordando «la forte anima sportiva della città di Frascati» e sottolineando con orgoglio come «il nostro circolo sia conosciuto in tutta Italia e anche oltre, ma non proprio “compreso” al meglio qui a Frascati. Sui nostri campi il grande Mario Berardinelli allenò per quattro anni i migliori talenti della Nazionale e poi gli stessi attuali “Future” nacquero da una nostra idea. Un grande grazie a tutti i presenti, compreso l’amico ed ex allenatore e giocatore di rugby Paolo Paladini (che ha poi preso la parola per un saluto, ndr), e a tutti gli sponsor che hanno voluto sostenere l’edizione di quest’anno». Dopo un applauso alla memoria del grande schermitore Stefano Simoncelli, i presenti si sono spostati sulla terrazza del circolo per un piccolo buffet: l’edizione 2017 del Future “Città di Frascati” è pronta a regalare spettacolo.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Un campionato indubbiamente positivo, ma la stagione prosegue. L’Under 17 maschile del 3T Frascati Sporting Village si è piazzata al secondo posto del suo torneo e questo secondo coach Federico Piccioni è certamente un risultato di tutto rispetto. «Va considerato che il gruppo era al primo anno in una categoria nazionale dove il livello è molto alto. Alla fine siamo arrivati a soli tre punti di distanza dal Racing che ha guadagnato la possibilità di giocarsi la fase nazionale di categoria: indubbiamente rimane un po’ di rammarico per non essere riusciti a ultimare il sorpasso, ma la squadra è cresciuta tantissimo nel corso dei mesi. Basti pensare alla sfida di ritorno vinta proprio col Racing in cui i ragazzi hanno tirato fuori una grande prestazione». Nell’ultimo impegno di campionato di domenica scorsa i ragazzi di Piccioni hanno battuto per 10-2 l’Antares Latina. «Una gara praticamente senza storia fin dalle prime battute – è il commento del tecnico del 3T Frascati Sporting Village – Tra le varie note positive, anche l’esordio dei due ragazzi dell’Under 15 Flavio Terzoni e Daniele De Dominicis che si sono ben comportati. Ma, ripeto, la squadra ha finito in crescendo e sono molto contento dell’impegno messo in vasca dai ragazzi durante tutta la stagione». Che, però, non è ancora terminata. «In questo periodo giocheremo un torneo nella piscina romana dell’Ede contro i padroni di casa, la Roma 2007 e il Tuscolano: sarà un modo per dare ulteriore spazio a tutti i ragazzi della rosa, ma anche un’opportunità per mantenerli in condizione in vista dei prossimi appuntamenti con l’Under 20». Sì, perché il gruppo di coach Piccioni è impegnato nella sua totalità (e con l’aggiunta di un solo elemento non in età Under 17) anche nella categoria superiore. «In questo caso – spiega il tecnico - torneremo a giocare le ultime quattro partite del campionato a partire dal 27 maggio prossimo: anche in questo caso siamo in lotta per il secondo posto e considerando che questo è un torneo regionale a girone unico, concludere al “posto d’onore” vorrebbe dire di fatto laurearsi vice-campioni del Lazio».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Che il Frascati Skating sia da tempo una delle realtà più importanti non solo della regione, ma anche d’Italia lo si sapeva. Ma la società del presidente Claudio Valente non perde occasione per ribadirlo: nello scorso fine settimana, presso l’impianto di via Tito a Roma (scelto in extremis al posto proprio di quello frascatano), sono andati in scena i campionati regionali federali di varie specialità e categorie e il club frascatano ha ottenuto diversi piazzamenti di prestigio sotto gli occhi di ben cinque tecnici (Gabriele Quirini, Anna Iannucci, Letizia Martines, Galassia Brunetti e Carlotta Andracchio). Per quanto riguarda il libero, Irene Vanacore e Gabriele Iusti hanno trionfato nella categoria Allievi B, mentre Alessia Simoncini ha ottenuto un ottimo secondo posto tra le Allieve A. Ricco il bottino della solo dance: in questo caso ci sono stati primi posti per Alessio Coltella (categoria Jeunesse) e Giulia Di Iorio (tra gli Esordienti nazionali, categoria che ha visto anche il terzo posto di Elisa Nota e il quarto di Ginevra Spano. Da sottolineare anche il terzo gradino del podio conquistato da Diana Maggese nella Divisione Nazionale B e i secondi piazzamenti di Veronica Santini (nella Divisione Nazionale C), Francesca Buri (negli Allievi nazionali) e Alessia Simoncini (Allievi internazionali). Infine nella coppia artistico il titolo dei Senior è andato (come da pronostici) ai campioni mondiali in carica Luca Lucaroni e Rebecca Tarlazzi (quest’ultima tesserata per una società emiliana), ma ha raggiunto la vetta della categoria Allievi regionali B anche la stessa Francesca Buri assieme all’atleta della società Talents, Riccardo Sgarra. Secondo posto di tutto rispetto, infine, per Alessio Coltella che assieme a Giulia Pittorru (tesserata di una società emiliana) ha conquistato un ottimo risultato nella categoria Jeunesse. Tra l’altro, grazie a questi piazzamenti, tutti gli atleti citati hanno conquistato anche il “pass” per i campionati italiani nelle rispettive categorie e specialità. «Risultati importanti che confermano la qualità della nostra scuola – dice con orgoglio il presidente dell’Asd Frascati Skating Claudio Valente – Sono rimasto abbastanza amareggiato dal cambiamento in extremis della sede di gara da Frascati a Roma, ma non vogliamo fare polemiche». Nel maggio “di fuoco” dell’Asd Frascati Skating sono in arrivo nel prossimo week-end altri due importanti appuntamenti: sabato e domenica al centro sportivo Millevoi di Roma si terranno i campionati regionali di libero delle Divisioni Nazionali e degli Esordienti, mentre a Frascati (stavolta senza sorprese) si disputeranno i campionati regionali di freestyle.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Il settore ginnastica ritmica dell’Asd Judo Energon Esco Frascati è alle battute conclusive della stagione. Le ragazze tuscolane stanno dimostrando di essere cresciute molto rispetto all’inizio della stagione e il riscontro arriva anche dalle ultime gare disputate. Nello scorso week-end, ad Ariccia, le ragazze allenate da Laura Lauretti e Lavinia Freda hanno affrontato il difficile campionato Almudena (organizzato dalla Uisp e di livello certamente alto) e hanno applaudito l’ottimo secondo posto conquistato dalla squadra Senior (specialità clavette) formata da Nicole Mariotti, Ludovica Di Vincenzo e Gaia Ciarleglio. Nell’individuale la Di Vincenzo ha ottenuto il terzo posto nel cerchio della categoria Senior, mentre la Mariotti ha ottenuto il decimo piazzamento nel cerchio (categoria Junior). Nei giorni precedenti un folto gruppo di atlete tuscolane, allenate da Lavinia Freda e Francesca Vichi, ha affrontato la seconda fase del campionato Kabaeva tenutasi sempre ad Ariccia e sono stati numerosi i risultati di rilievo ottenuti: la squadra formata da Elena Arnone, Giorgia Parabita, Rebecca Panini, Ludovica Tofani, Maria Romana Ashta ha conquistato la fascia bronzo nella gara a squadre (specialità cerchio) della categoria Junior. Inoltre la Ashta (categoria Allieve seconda fascia) si è piazzata in fascia argento nella prova di cerchio individuale, mentre Martina De Stasio (categoria Junior) ha meritato la fascia argento nella palla individuale e poi in coppia con Veronica Mauro ha conquistato la fascia oro nella specialità del cerchio. Bene anche Melania Maria Sabatini (categoria Senior) che nell’individuale cerchio si è piazzata in fascia argento e Alessandra Neri (categoria Senior) che nel cerchio individuale ha ottenuto la fascia bronzo. Inoltre Erika Butera e Claudia Formicola (categorie Allieve seconda fascia) si sono piazzate in fascia bronzo nella coppia palla e poi la stessa Butera nel cerchio individuale ha ottenuto la fascia oro, mentre Chiara Olivieri (categoria Junior) si è piazzata in fascia oro nel cerchio individuale e Erica Nobile (categoria Allieve seconda fascia) ha concluso in fascia bronzo nella palla individuale. Esordi molto convincenti nelle prove a squadre, infine, per i team della categoria Allieve seconda fascia composti da una parte da Penelope Matzuzzi, Arianna Contestabile, Candy Richards, Martina Palazzino e Beatrice Scordino e dall’altra da Valeria Capogna, Maria Sole Casella, Sara Giubilei, Sofia Minotti e Aurora Lingenti: entrambi i gruppi hanno conquistato la fascia oro nella prova a squadre con la palla e nella medesima prova della stessa categoria Arianna Lilli, Carolina Trapani, Giorgia Rinaldi, Nausicaa Iodice e Carola Marchetti hanno concluso in fascia bronzo. Nel prossimo week-end, ancora ad Ariccia, scatterà la terza fase del campionato Kabaeva alla quale parteciperanno alcune atlete della categoria Allieve di prima e seconda fascia (nate nel 2007 e 2008) e due atlete Esordienti (2009) guidate da Laura Lauretti.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – E’ andata in scena nel tardo pomeriggio di ieri presso l’Hotel Flora la conferenza stampa indetta dalla Fondazione Rugby Frascati (di cui il Rugby Frascati Union 1949 è il “braccio sportivo”) per fare il punto sul tema sempre caldo della gestione degli impianti sportivi. A condurre l’incontro, svoltosi alla presenza della quasi totalità dei candidati sindaci alle prossime elezioni comunali, sono stati Luigino Bellusci, presidente della Fondazione Rugby Frascati, e Diego Pillinini, massimo dirigente del Rugby Frascati Union 1949. E’ stato proprio Bellusci a prendere per primo la parola. «Innanzitutto, devo fare i complimenti al Frascati Rugby Club (l’altra società tuscolana, ndr) che ha conquistato la promozione nel prossimo campionato di serie B e che sono certo terrà alto il nome della nostra cittadina. Abbiamo convocato questo incontro per fare il punto della situazione dopo la nostra ultima conferenza stampa e l’incontro con il commissario straordinario di Frascati Bruno Strati di fine marzo scorso nel corso del quale avevamo palesato l’iniquità della suddivisione degli spazi e l’esigenza di poter accedere agli atti con cui erano stati affidati. Il commissario si impegnò entro sette giorni a “riequilibrare” le cose promettendo un affidamento pro tempore per sei mesi ad una società e per altri sei all’altra, ma da allora nulla è più cambiato tranne il fatto di aver potuto prendere visione dei documenti dai quali non emerge nessuna motivazione per l’affidamento di tali spazi da parte della Sts ed è probabilmente per questo motivo che ci sono voluti due anni per consegnarceli. Comunque, questo per noi ormai è il passato: quello che chiediamo al prossimo sindaco di Frascati è quello di avere un rapporto trasparente nella gestione degli impianti sportivi garantendo un accesso equo e con pari dignità a tutte le società». Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente Pillinini che ha cominciato il suo intervento parlando prima dell’aspetto sportivo del Rugby Frascati Union 1949. «Siamo molto contenti dei nostri ragazzi, in primis di quelli della serie C che hanno dato vita a uno splendido derby vinto meritatamente dal Frascati Rugby Club. Abbiamo una squadra giovane, di prospettiva e siamo sicuri che la nostra società proseguirà il proprio processo di crescita che già quest’anno l’ha vista triplicare il numero dei tesserati. Tra l’altro non è detto che il nostro primo XV non possa disputare anch’esso il prossimo campionato di serie B, vedremo cosa accadrà in estate dal punto di vista delle iscrizioni. Siamo altrettanti soddisfatti delle cose fatte dalla nostra Under 18 e dal settore femminile che saranno ancora protagonisti nelle prossime settimane. Per quanto riguarda la questione dell’impiantistica, la cosa che più mi ha amareggiato da presidente è stato il non poter far celebrare ai nostri atleti dei “terzi tempi” consoni allo spirito del nostro sport, ma ringraziamo il Comune di Frascati per aver contribuito a “forgiare” i ragazzi costringendoli a “terzi tempi” all’aperto anche in periodo invernale… A tal proposito ringrazio per la disponibilità il Frascati Rugby Club che ci ha concesso, da gennaio in avanti, di fare i “terzi tempi” all’interno della club house dello stadio di Cocciano (uno degli spazi su cui il Frascati Rugby Union 1949 ha chiesto maggiore equità al Comune, ndr). Avevamo chiesto l’utilizzo della club house anche a Vermicino per i terzi tempi delle gare della C2, ma nessuno ha risposto e così abbiamo dovuto rinunciare a uno dei momenti più alti per i valori del rugby. Infine vorrei ricordare che il Rugby Frascati Union 1949 ha presentato un anno fa un progetto di riqualificazione dell’impianto di Cocciano, senza avere costi per la collettività e per il Comune. Ma anche su questa idea non abbiamo avuto alcuna risposta».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Sabato, con la conferenza stampa di presentazione che si terrà alle ore 11 al circolo, si apre ufficialmente il sipario sulla 17esima edizione del torneo internazionale Future Atp “Città di Frascati” che dallo scorso anno è tornato ad essere l’evento di punta dell’attività del Tc New Country Club. A una settimana esatta dall’inizio delle qualificazioni (previste per sabato 20 maggio, mentre lunedì 22 cominceranno gli incontri del tabellone principale), lo storico circolo frascatano presenterà i dettagli dell’edizione 2017 che ha aumentato il suo montepremi dai 10mila dollari dell’anno passato ai 15mila di quest’anno, segno di un appeal che è tornato a crescere in maniera prepotente. E il torneo s’annuncia, ancora una volta, ricco di interessanti talenti del panorama tennistico mondiale come da tradizione del torneo. Tra i tanti atleti che risponderanno presente c’è anche il nome dell’argentino Andrea Collarini, che tre anni fa riuscì a raggiungere il 186esimo posto della classifica mondiale Atp e che attualmente è al 328esimo posto. Tra quelli da seguire c’è pure il talentuoso francese classe 1996 Benjamin Bonzi, attuale numero 334 del mondo, ma anche l’altro transalpino Maxime Chazal che appena l’anno scorso è arrivato al numero 234 della classifica Atp. Decisamente di rilievo anche la carriera dell’australiano Alex Bolt, capace nel marzo 2015 di arrivare a toccare il posto numero 160 nella classifica individuale e l’anno prima di essere numero 93 in quella del doppio, specialità che si disputerà anche sui campi in terra rossa del Tc New Country Club Frascati. Tra gli italiani, la miglior classifica ce l’ha attualmente Lorenzo Frigerio (numero 442 del ranking Atp), seguito a breve distanza da Marco Bortolotti (448) e Omar Giacalone (474). D’altronde il Future di Frascati, nel corso degli anni, è stato palcoscenico “di lancio” per molti talenti del tennis mondiale (il ceco Tomas Berdych, il francese Sebastien Grosjean, l’argentino Agustin Calleri, il romeno Razvan Sabau, ma anche gli italiani Omar Camporese, Claudio Pistolesi e Filippo Volandri solo per fare qualche nome) e poi arriverà ad appena una settimana di distanza dalla conclusione degli Internazionali di Roma, dunque in un momento in cui la voglia di tennis sarà altissima nel territorio. Per quanto riguarda le date da segnare in rosso, va ricordato che venerdì 26 si giocherà la finale del doppio, mentre domenica 28 maggio si disputerà l’attesa finale del singolo. Insomma, è tutto pronto: il countdown è iniziato…
 

Sport
immagine

Redazione

Roma – E’ una delle new entry della Nazionale italiana che il prossimo 21 maggio si esibirà ad Atene contro la Grecia (e forse anche con il Pakistan). Andrea Picchi, prima linea classe 1988 in forza ai Gladiators, è arrivato da poco nel mondo del rugby league e delle attività organizzate dalla Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl). Ma evidentemente ha saputo farsi molto apprezzare tanto che i tecnici della Nazionale, Pierpaolo Rotilio e Riccardo Marini, hanno deciso di inserirlo tra i convocati per la trasferta ellenica. «Me lo ha comunicato proprio Marini che mi ha conosciuto da quando sono entrato a far parte dei Gladiators – spiega Picchi – Sinceramente è stata una cosa inaspettata che mi ha riempito di orgoglio. Sto provando a immaginare quali sensazioni vivrò nel momento in cui potrò indossare la maglia azzurra: non vedo l’ora che accada, darò tutto me stesso per ripagare la fiducia dello staff dell’Italia». La sua esperienza nel rugby a 13 nasce con il “passaparola”: «Un mio amico già partecipava alle attività della Lirfl e così mi ha convinto a provare – spiega Picchi -. Devo dire che il rugby league è una disciplina molto divertente, ma in generale tutto ciò che riguarda il mondo della palla ovale mi appassiona» sorride il giocatore che nel rugby a 15 gioca con la maglia della Ldm Colleferro in serie B e che non vuole certo essere una meteora nel league. «Cercherò di dare il meglio per convincere i tecnici della Nazionale a convocarmi anche nelle prossime occasioni: voglio portare avanti questo impegno nel rugby a 13 con la stessa abnegazione con cui gioco nel rugby union» conclude Picchi.

Questa la lista completa dei convocati azzurri:
Cristiano Lavini, Andrea Picchi, Alberto Santavenere, Alessandro Ippoliti, Stefano Servadio, Leonardo Di Fiore e Marco Mistichelli (Gladiators Roma), Giuseppe Valenti, Alessio Ponzi, Marco Mancini, Lorenzo Imbalzano, Gianmarco Mercurio e Luca Ruggeri (L’Aquila Neroverde), Alessio Batini e Elias Ligi (Hammers Umbria), Camel El Gassaaoui e Vincenzo Fazzino (Syrako)
 

Sport
immagine

Redazione

Roma – E’ stato uno dei massimi promotori della attuale Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl). E ora l’ha anche “esportata” fuori dall’Italia. Il presidente Pierluigi Gentile non può che essere orgoglioso della crescita di un movimento che lui stesso, anni fa, ha contribuito a far nascere. E che, oltre ad essere notevolmente “salito di livello” in ambito nazionale anche grazie al riconoscimento ufficiale da parte della Federugby (Fir) e quindi del Coni, sta togliendosi belle soddisfazioni anche a livello internazionale con l’attività della prima squadra azzurra. Le sfide con la selezione di BARA hanno tracciato la strada, poi a marzo scorso ecco l’evento di L’Aquila in cui l’Italia del rugby a 13 ha sfidato (e battuto nettamente) la Grecia. E ora in cantiere c’è la (inevitabile) “rivincita” che si giocherà il prossimo 21 maggio ad Atene, dove (questioni burocratiche e di visti permettendo) potrebbe essere presente anche la nazionale del Pakistan. «Siamo curiosi di vedere di nuovo all’opera i nostri azzurri – dice Gentile -, ma soprattutto siamo orgogliosi di poter celebrare un nuovo evento internazionale per il nostro movimento, il terzo in questa stagione agonistica contando anche quello di novembre con BARA. Un fatto significativo che certifica la nostra crescita anche dal punto di vista estero». E con l’occasione Gentile fa anche un annuncio importante. «Il nostro movimento ha aderito ufficialmente alla World Rugby League, associazione internazionale che raggruppa tutti i movimenti di rugby a 13 regolarmente riconosciuti dai governi e dalle istituzioni ufficiali dei rispettivi Paesi, come vale per esempio anche per il movimento del rugby a 13 greco che svolge la sua attività sotto l’egida della Federazione Pentathlon. Un’associazione che ha uno statuto totalmente democratico, in cui le varie nazioni hanno parità di poteri e di voto». E poi c’è l’aspetto tecnico di una partita che s’annuncia sicuramente più difficoltosa di quella sostenuta a L’Aquila. «La nostra Nazionale dovrà dare prova di personalità e maturità. La squadra azzurra è sempre più lo specchio delle nostre attività: chi si mette in luce nelle competizioni da noi organizzate, vale a dire la Coppa Italia e il campionato, può entrare nel giro azzurro. E proprio all’organizzazione del nuovo campionato inizieremo a pensare sin dai primi giorni successivi a questa importante parentesi azzurra».
 

Sport
immagine

Redazione

Grottaferrata (Rm) – Il settore ritmica del San Nilo Grottaferrata conquista le vette regionali. Domenica scorsa si è disputata (proprio presso il palazzetto dello sport “Saverio Coscia” della cittadina criptense) la seconda tappa del campionato regionale organizzato dall’ente promozionale Msp. E la risposta delle atlete del San Nilo Grottaferrata è stata molto positiva. Tre i titoli regionali portati a casa: uno nel campionato Eccellenza grazie ad Alice Rastelli che nella categoria Senior ha sbaragliato la concorrenza cimentandosi con cerchio e fune (tra prima e seconda tappa). Sul gradino più alto del Lazio anche due coppie che hanno disputato il campionato Promozionale: Emma Ciminelli e Martina Fondi hanno trionfato nella specialità coppia palla (e corpo libero) della categoria Giovani, mentre Marta Ponzo e Beatrice Sabatini (coppia fune e cerchio) sono risultate le migliori della categoria Allieve. Tornando al campionato Eccellenza, va segnalato anche un titolo di vice campionesse regionali conquistato da Flavia Scotini e Sofia Camilli (coppia clavette e cerchio, categoria Senior) che tra l’altro si sono imposte nella classifica parziale della seconda tappa. Bene anche Giulia Del Villano (seconda nella classifica di tappa della categoria Junior specialità nastro e sesta nella classifica complessiva) e Martina Quattrini (piazzatasi in fascia di bronzo nella specialità palla e corpo libero della categoria Esordienti). Nel campionato Promozionale da ricordare anche il piazzamento della più piccola del gruppo, Ginevra Bifarini, nella fascia di bronzo della specialità palla categoria Giovani e quello della coppia (palla e corpo libero) formata da Manuela Serafini e Claudia Martini nella fascia di bronzo della categoria Giovani. Discrete anche le prestazioni nel Promozionale di Camilla Guidi, Maria Lavinia Iannotti, Chiara Ottaviani, Giulia Galliano, Maria Vittoria Iannotti, Asia Giorgi, Giulia Sabatini e Marta Fanfarillo e quelle nell’Eccellenza di Aurora Di Stefano, Melissa Sartori e Lilia Trenta. Soddisfatto dei risultati lo staff tecnico del San Nilo Grottaferrata guidato dalla responsabile Simona Martinelli assieme a Costanza Arveni e Michela De Rossi. «Molte delle nostre ragazze hanno ottenuto la qualificazione alle fasi finali nazionali che si terranno sempre a Grottaferrata dal 2 al 4 giugno – ricorda la Arveni -, poi ci concentreremo sul saggio di fine stagione fissato per il prossimo 15 giugno».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Il settore della ginnastica artistica dell’Asd Judo Energon Esco Frascati è stato protagonista di un autentico show alla “Juvenia Cup”, competizione tra società della provincia di Roma organizzata dall’omonima compagine che ha sede nella zona Cassia della Capitale. Ventiquattro atlete in gara e numerosi i risultati ottenuti: al sabato De Luca è arrivata terza nella classifica assoluta, Berardinelli seconda alle parallele, terza al volteggio e prima nella trave, Neroni terza alle parallele, prima al volteggio e terza alla trave, Cutuli prima alle parallele, seconda al volteggio e terza al corpo libero, Di Domenico prima al volteggio, seconda alle parallele e terza al trampolino. Queste cinque ragazze sono poi arrivate seconde nella gara a squadre. Terziani è arrivata prima al trampolino e a trave, Toporau terza al volteggio e seconda al trampolino e poi loro due assieme alla Costantini (seconda a trave e terza nelle parallele) sono arrivate terze nella gara a squadre. Poi ancora Martino è arrivata seconda alle parallele e terza al volteggio, Bonome terza al corpo libero, Panunzio seconda alle parallele e Di Tommaso terza nel trampolino e nelle parallele: tutte loro assieme alla Regoli si sono piazzate terze a squadre. Nella giornata di domenica Annibaldi ha ottenuto un primo posto alla trave e un terzo al trampolino, Perotti secondi posti a trave, trampolino e volteggio e terzi posti nelle parallele e nel corpo libero, mentre Vaimakis si è classificata prima nella graduatoria assoluta: tutte assieme le tre ragazze si sono piazzate seconde a squadre. Poi ancora Di Battista prima nelle parallele, seconda nel corpo libero e terza nel volteggio, Fusco terza assoluta, Ferretti seconda assoluta e Pasquali prima nel trampolino, corpo libero e volteggio, seconda nelle parallele e terza nel trampolino: per tutte loro uno splendido primo posto a squadre. Infine Sorino terza nel trampolino, Spatera seconda nelle parallele, De Nicola seconda nella trave e Duranti terza nel trampolino: per loro nella gara a squadre è arrivato un quinto posto. «Al di là dei risultati – commenta la responsabile del settore artistica Francesca Ciappetta che guida il gruppo assieme alle collaboratrici Giorgia Coni e Cristina Caputo – mi è piaciuto molto lo spirito di gruppo che hanno messo in mostra le ragazze, si sono sostenute a vicenda con grande forza. Faccio poi i complimenti anche pubblicamente alla Juvenia per la perfetta organizzazione dell’evento». Ora a maggio il settore ginnastica artistica si prenderà una “pausa da gare”, poi nella prima metà di giugno si terrà il saggio di fine anno e a fine mese undici giovani atlete saranno presenti alle finali dei campionati nazionali.

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – La stagione del Rugby Frascati Union 1949 è ancora lontana dal chiudersi. Ma al di là degli importanti appuntamenti di campo, il club tuscolano del presidente Diego Pillinini è ancora impegnato sul fronte della gestione degli impianti sportivi e martedì prossimo ha organizzato una nuova conferenza stampa (alle ore 18 presso l’Hotel Flora) per fare il punto della situazione. «Dopo l’incontro che abbiamo organizzato a fine marzo – dice Pillinini – non è cambiato nulla, nonostante fossimo stati convocati in Comune pochi giorni dopo (il 30 marzo, ndr) dal commissario straordinario di Frascati Bruno Strati, alla presenza del direttore generale della Sts. In quell’occasione ci fu promesso che in tempi rapidi, nel giro di dieci giorni al massimo, sarebbe stato emanato un atto che “riequilibrasse” l’utilizzo di parti fondamentali dell’impianto di Cocciano e di quello di Vermicino come la club house, ma anche il magazzino, la sala palestra, la sala riunione e anche i bagni. Invece ad oggi non è cambiato nulla, come tra l’altro ci aveva pronosticato un esponente politico ad ottobre scorso. L’unica cosa che siamo riusciti ad ottenere, grazie alla collaborazione dell’altro club di Frascati, è l’utilizzo parziale da gennaio della club house (solo dello stadio di Cocciano, ndr), luogo fondamentale nel mondo del rugby per la realizzazione del “terzo tempo”. Ormai la stagione sta per concludersi: da due anni subiamo una forte limitazione delle nostre attività a causa di una distribuzione degli spazi non equa decisa dall’allora amministrazione Spalletta, ma nonostante questo il nostro sodalizio è cresciuto in maniera prepotente e in tanti hanno sposato il nostro progetto». Di questi argomenti si parlerà nell’incontro di martedì prossimo all’Hotel Flora alla presenza dello stesso Pillini, del direttore generale Tonino Spagnoli e di Luigi Bellusci, presidente della Fondazione Rugby Frascati (di cui la Union è il “braccio sportivo”).
Intanto domenica alle ore 15,30 allo Stadio del Rugby di Cocciano si giocherà l’atteso derby contro il Frascati Rugby Club, valido come nono turno della fase promozione del campionato di serie C.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Dopo le soddisfazioni autunnali e invernali, il settore nuoto del Tc New Country Club Frascati è ora proiettato sugli impegni estivi. Nello scorso fine settimana ben 25 atleti “categoria” (vale a dire nelle fasce d’età comprese tra Ragazzi e Assoluti) del gruppo tuscolano guidato dal responsabile del settore nuoto Daniele Tavelli hanno partecipato al meeting “Zero9”, tenutosi nell’omonimo impianto di via Cina a Roma. «E’ stata la prima gara in vasca lunga (da 50 metri, ndr) per diversi nostri ragazzi e i riscontri sono stati sicuramente positivi – commenta Tavelli – I ragazzi, che dalla fine di marzo tra l’altro non avevano più affrontato impegni ufficiali, hanno dimostrato una discreta brillantezza nonostante i carichi di lavoro settimanali siano abbastanza pesanti in questo periodo». La gara è stata “impreziosita” dalla presenza del campionissimo Massimiliano Rosolino che ha dimostrato grande disponibilità nel “posare” per le foto di rito con tutti, compresi i ragazzi del Tc New Country Club Frascati. Il prossimo appuntamento ufficiale per i frascatani arriverà solamente ai primi di giugno per il meeting “Tiro a Volo” che si terrà al Foro Italico e dunque il riscontro cronometrico domenica scorsa non poteva essere eccellente. «La gara in vasca lunga cambia alcuni comportamenti dal punto di vista tecnico, oltre ad alzare i tempi (soprattutto a causa di una virata meno frequente rispetto alle gare in vasca corta, ndr). Ma si nota, comunque, il giusto atteggiamento da parte dei nostri atleti – dice Tavelli - D’altronde stiamo curando molto l’aspetto mentale dei ragazzi e tutti loro hanno mostrato la giusta reazione ai nostri metodi di lavoro». Se i “categoria” dovranno dunque aspettare i primi di giugno per tornare a gareggiare, ci sarà da attendere un po’ di meno per i piccoli atleti della Scuola nuoto che stanno preparando un importante appuntamento. «Il prossimo 21 maggio – conferma Tavelli – si terranno le finali del Trofeo Csain, manifestazione a cui i nostri giovanissimi nuotatori hanno già partecipato nelle varie fasi “preliminari”. Siamo curiosi di vedere il loro comportamento anche se il risultato a questi livelli, come sempre, ha un valore molto relativo».
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – «E’ un risultato che ci sta stretto nell’ottica del nostro “sogno” legato al raggiungimento del terzo posto». L’analisi di Andrea Casaburi, tecnico della serie A2 femminile del 3T Frascati Sporting Village, è chiarissima: il 9-9 contro la Roma Vis Nova nel match giocato sabato scorso al Foro Italico non può soddisfare in pieno il team tuscolano. «Avevamo bisogno di un risultato pieno, ma abbiamo sfoderato una prestazione un po’ sotto tono – dice Casaburi – Di fronte abbiamo avuto un avversario tenace che, pur essendo in lotta per la salvezza, esprime una buona pallanuoto. Faccio i complimenti alla Roma Vis Nova per l’atteggiamento tenuto in vasca, noi forse abbiamo pagato oltremodo qualche assenza importante come quelle di Tagliaferri e Riccardelli che tra l’altro erano out anche ad Ancona, dove il 3T Frascati Sporting Village ha sfoderato una prestazione sicuramente superiore pur cedendo di misura». Il pari nel derby complica un po’ il cammino della serie A2 femminile del club tuscolano che nel prossimo turno affronterà un’altra formazione molto pericolosa. «Domenica saremo ospiti del Flegreo che è dietro di noi in classifica, ma è una compagine di qualità con alcune individualità molto importanti – avverte Casaburi – Sarà la prima delle quattro finali che rimangono da giocare da qui alla fine della stagione regolare: per riuscire a coltivare il sogno play off dobbiamo cercare di fare più punti possibili tra la prossima partita e quelle con Velletri, Catania e Acquachiara. Lo spirito con cui dovremo scendere in vasca è abbastanza evidente: dovremo giocare come se fossero quattro finali». Il campionato del 3T Frascati Sporting Village, in attesa della eventuale “ciliegina”, è comunque stato positivo. «Sono soddisfatto di quanto fatto vedere dalle ragazze in questa annata. Il gruppo è cresciuto dal punto di vista della coesione e della compattezza e ha fatto un campionato molto bello – sottolinea Casaburi -. L’ulteriore salto di qualità da inseguire è quello di avere da parte del gruppo una fiducia estrema nei confronti del sottoscritto e dello staff tecnico in modo tale da formare un “collante” che può rivelarsi un plusvalore nel rush finale di questa stagione».
 

Sport
immagine

Redazione

Colonna (Rm) – La prepotente crescita del settore pattinaggio della Ssd Colonna passa anche da iniziative come queste. Nei giorni scorsi dieci atlete del club castellano (Ilaria ed Eleonora Acciari, Ilaria Sbaraglia, Giulia Lesdi, Emma Bivi, Emma Romagnoli, Rebecca Cantarini, Giorgia Monticelli, Martina Pala e Lucrezia Romana Ciambella) hanno partecipato ad un importante stage tecnico organizzato dalla stessa Ssd Colonna in collaborazione con la Polisportiva Castelverde, sull’impianto della cui società si è tenuta l’iniziativa. Due tecnici di alto spessore hanno condotto un pomeriggio di allenamento tra parte tecnica (salti e le trottole) e atletica (con alcuni esercizi fisici e i salti “a secco”). «Un esperimento che ha riscosso l’entusiasmo da parte delle nostre ragazze, un allenamento di ottimo livello che le ha sicuramente arricchite dal punto di vista fisico e tecnico – dice Valentina Giordani, responsabile del settore pattinaggio della Ssd Colonna - Le nostre atlete si sono allenate con impegno e divertimento per tutte le quattro ore della seduta passando dalla pista alla palestra con la grandissima voglia di non perdere questa occasione per imparare e migliorare. Alla fine erano tutte stanche, ma soddisfatte per il pomeriggio passato insieme: hanno fatto davvero un’ottima figura». Gli intrecci con la Polisportiva Castelverde, società da tempo amica della Ssd Colonna, non sono terminati: il prossimo sabato 6 maggio molte atlete del gruppo guidato dalla Giordani risponderanno presente all’invito a partecipare al trofeo organizzato dal club capitolino stesso nel proprio impianto sportivo. Domenica scorsa, invece, le “principianti” del gruppo della Ssd Colonna hanno dimostrato qualità e personalità nel trofeo andato in scena a Palestrina. Tappe di avvicinamento utili per preparare al meglio gli appuntamenti “clou” che stanno per arrivare e che si svolgeranno sotto l’egida della Uisp: il Pattino d’argento del 20 e 21 maggio prossimi e i campionati regionali di inizio giugno.
Infine la Ssd Colonna ricorda che per tutto il mese di maggio c’è la possibilità di fare prove gratuite nelle varie discipline della famiglia sportiva del club castellano, dal calcio al volley, dal basket al pattinaggio e al calcio a 5. Chiunque vorrà potrà così conoscere l’ambiente, oltre ovviamente ai tecnici e alle strutture di cui dispone il club. Inoltre, sempre nel mese di maggio c’è la possibilità di pre-iscriversi alla prossima stagione agonistica (che partirà tra fine agosto ed inizio settembre) con uno sconto di 50 euro sulla quota d’iscrizione. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla segreteria recandovisi dal lunedì al venerdì dalle 16,30 alle 19 oppure telefonando al numero 06/94738867.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Un talento in grande ascesa. Alessio Coltella è cresciuto parecchio da quando ha mosso i primi passi nel mondo del pattinaggio, rigorosamente sotto la scuola dell’Asd Frascati Skating Club. Il ragazzo classe 2000, che “nasce” sportivamente nel singolo ma che negli ultimi anni si è allenato tantissimo per ben figurare nella coppia e anche nel solo dance, ha centrato un fantastico terzo posto nella categoria Jeunesse del trofeo internazionale “Barbieri” andato in scena domenica scorsa a Bologna. Assieme a Giulia Pittorru (atleta della Polisportiva Pontevecchio, club emiliano), Coltella è stato protagonista di una esibizione davvero notevole ed è riuscito a guadagnare il terzo posto finale. «Sinceramente non ce lo aspettavamo – ammette Coltella, cresciuto sotto la guida dei tecnici del club tuscolano Gabriele Quirini e Anna Iannucci -, anche perché per noi era la prima vera gara insieme. Ci alleniamo dallo scorso mese di novembre e quindi eravamo curiosi di verificare in gara le nostre qualità». Un “esperimento” davvero ben riuscito che conferma Alessio come un atleta a tutto tondo. «Preferenze tra singolo, coppia e solo dance? Al momento non ne ho – dice il promettente atleta tuscolano -, cerco di allenarmi al meglio in tutte le specialità». Il calendario di Coltella, come anche di molti suoi compagni di società dell’Asd Frascati Skating Club, sta per diventare davvero fittissimo. «Domenica e lunedì affronterò il campionato regionale Uisp di coppia e solo dance, poi il 6 e 7 maggio gareggerò nelle stesse specialità per i campionati regionali federali. E il 20 e 21 maggio ci sarà il campionato regionale singolo sempre organizzato dalla Federazione». L’obiettivo di Coltella, che è già da qualche tempo nel giro della Nazionale di categoria, è quello di partecipare al suo primo campionato europeo. «Molto dipenderà dalle gare regionali e poi dagli italiani, ce la metterò tutta» conclude il giovane atleta.
Intanto Luca Lucaroni, assieme alla compagna di coppia Rebecca Tarlazzi con cui si è laureato campione mondiale, è stato scelto dal canale You Tube di Disney Channel Italia come “insegnante” nel tutorial “Soy Luna – Impara a pattinare con Cesca”. Un’esperienza divertente e particolare che, una volta di più, consacra Lucaroni come uno degli atleti più importanti del mondo del pattinaggio.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Un folto gruppo di giovani tennisti del Tc New Country Club Frascati ha partecipato all’attività promozionale che la Fit regionale è tornata ad organizzare ad un paio d’anni di distanza dall’ultima volta. Il mese di aprile è stato cadenzato da tutta una serie di appuntamenti: ogni sabato, ragazzi dai 7 ai 14 anni hanno potuto provare in partite “vere” ciò su cui si sono allenati durante i mesi passati. E il Tc New Country Club Frascati ha risposto presente in massa all’iniziativa della federazione come spiega il direttore sportivo Marcello Molinari. «Siamo riusciti a formare ben dieci squadre e a partecipare in tutte le categorie. La Federazione ha diviso i giovani tennisti per fasce d’età: il colore “red” ha contrassegnato l’attività dei bambini di 7 anni, “orange” per quelli di 8 anni, “super orange” per gli Under 10, “green” per gli Under 12 e “super green” per gli Under 14. Per ogni categoria, ovviamente, sono variate le dimensioni del campo di gioco e anche gli strumenti del nostro sport, vale a dire le palline e le racchette, sono stati pensati “ad hoc” per le varie fasce d’età. A partecipare sono stati i ragazzi alle prime esperienze in manifestazioni di questo tipo e i riscontri sono stati più che positivi, anche se il risultato in questo genere di attività ha un valore decisamente relativo. Siamo contenti in special modo perché tutti hanno capito lo spirito con cui affrontare l’evento promozionale organizzato dalla Fit, ma al tempo stesso è stato anche un modo per far saggiare un po’ di sano “agonismo” a questi nostri ragazzi». Molinari accenna poi ad alcune particolarità della kermesse. «Partecipando con tante squadre, abbiamo dovuto mettere in campo uno sforzo organizzativo non da poco – racconta il ds del circolo tuscolano – Ovviamente anche sui nostri campi si sono tenute delle tappe di alcune categorie dell’attività promozionale e i ragazzi si sono divertiti molto». Ovviamente l’attività della Scuola tennis del Tc New Country Club Frascati proseguirà anche nelle prossime settimane con nuove iniziative: la pausa estiva è ancora lontana.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Roberto Mascherucci non finisce di sorprendere. Il fortissimo atleta Master dell’Asd Judo Energon Esco Frascati ha aggiunto alla sua collezione un altro trofeo internazionale: sabato scorso, infatti, Mascherucci ha trionfato nella categoria M4 (73 chili) a Povazska Bystrica (cittadina della Slovacchia) in un altro impegno europeo di ottimo livello. «Anche in questo caso, come accaduto un mese fa a Budapest, non pensavo di poter vincere – dice il judoka tuscolano -, ma stavolta sapevo di poter fare bene. Ho iniziato la gara affrontando un romeno molto forte dal punto di vista fisico, ma l’ho battuto grazie a un rovesciamento. Poi ho avuto di fronte un polacco che conoscevo già e che è davvero fortissimo: è stata una vera battaglia che è terminata in parità nei primi tre minuti e che si è allungata al “golden score” con altri tre minuti e mezzo di combattimento. A decidere è stato un mio wazari, ma quello è stato sicuramente l’ostacolo più duro. La mia avventura in terra slovacca si è conclusa contro un atleta della Repubblica Ceca che ho sconfitto per immobilizzazione». L’ennesimo trofeo internazionale non può che far bene all’autostima del campionato dell’Asd Judo Energon Esco Frascati. «Credo di aver fatto notevoli progressi sotto il punto di vista dell’approccio alla gara da un anno a questa parte – riflette Mascherucci – Così, anche se la condizione fisica non è al top, riesco a fare ottime prestazioni». La preparazione verso gli Europei di metà giugno a Zagabria (e i successivi mondiali) è appena iniziata. «Domenica sarò a Cittadella per una tappa del campionato italiano Master, ma deciderò solo all’ultimo se partecipare o meno visto qualche acciacco che mi sono portato dietro dalla Slovacchia. Poi il 21 maggio sarò a Tarcento per un’altra tappa del campionato italiano che, al momento, dovrebbe rappresentare la mia “prova generale” in vista degli Europei sempre che nel frattempo non escano altre gare internazionali».
Domenica, infine, grande appuntamento per tredici ragazzi della categoria Esordienti B che parteciperanno al prestigioso “Gran Prix Italia” di scena a Martinafranca, in Puglia: a difendere i colori dell’Asd Judo Energon Esco Frascati ci saranno Andrea Casagrande, Danilo Catania, Edoardo De Pascalis, Valerio Del Bugaro, Francesco Di Pietro, Leonardo Faraone, Flavio Favorini, Simone e Marco Flenghi, Marco Francini, Alessio Mariotti, Chiara Pandolfi, Marco Ranucci e Priscilla Zibellini.
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – Un centinaio di giovani atleti dello Skating Frascati hanno partecipato alla seconda tappa del “Trofeo Lazio” tenutosi nello scorso fine settimana sulla pista del Tre Fontane a Roma. Accompagnati dai tecnici Carlotta Andracchio e Valeria Pucci (per il settore artistico), Francesco Mazzesi e Gianprisco Bove (per il freestyle), oltre che dalla segretaria Erika Mallia e dal presidente Claudio Valente (che per l’occasione era presente in veste di consigliere del comitato regionale), gli atleti tuscolani hanno dato l’ennesima dimostrazione di grandi capacità tecniche e anche emotive. Il “Trofeo Lazio”, la cui terza tappa si svolgerà a fine maggio, è infatti da sempre il miglior trampolino di lancio possibile per i principianti del pattinaggio ed è sicuramente un test attendibile per mettere alla prova la capacità di superare i classici timori da “impatto con la gara”. Per ciò che concerne il settore artistico, ben cinque piccoli atleti dello Skating Frascati sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio: si tratta di Maja Urso (nata nel 2007), Flavio Fatale (2008), Anastasia Rabbù (2010), Maia Valente (2011), Massimo Valerio Paoletti (2007). Secondi posti per Desiree De Santis (2009), Sofia Galifi (2011), Eugenia Fasolino (2003), Chiara Sofia Lanari (2007), Gabriele D’Uffizi (2008) e Serena Caressa (2004), mentre si sono piazzati sul terzo gradino Chiara Iadecola (2001), Sofia Lilli (2004), Sofia Cassandra (2008), Alessandra Scatola (2008), Rachele Celi (2009), Silvia Tullio (2003), Diana Valente (2008), Julia Monteferri (2011), Lucrezia Galli (2003), Giulia Pennacchio (2004), Sara Petronzio (2008), Giulia Rebecca Calì (2006), Anna Claudia Ventura (2009) e Viola Cannavale (2009). Molto positive anche le risposte dal freestyle, disciplina che lo stesso presidente Valente ha voluto fortemente a Frascati e che da consigliere regionale ha fatto introdurre anche nel tradizionale “Trofeo Lazio”. In questo caso il più bravo di tutti è stato Leonardo Vigorito (classe 2012) che è riuscito a vincere la sua gara. Hanno ottenuto un ottimo secondo posto Aurora Salvatori (2007), Giorgia Sellitri (2010) e Nicolò Corasaniti (2007), mentre hanno chiuso al terzo Michela Polacchi (2006), Mia Venturini (2012) e Federico Fornaciari (2007).
 

Sport
immagine

Redazione

Frascati (Rm) – E’ un campionato “sprint” quello a cui sta partecipando l’Under 19 femminile del 3T Frascati Sporting Village. La squadra di coach Andrea Casaburi (che è anche il tecnico della prima squadra rosa del team frascatano, militante in A2) è stata inserita in un girone con sole altre due squadre come Sis Roma e Velletri, tra l’altro molto forti. La formula prevede un girone all’italiana con sfide di andata e ritorno. «Il risultato ha un valore relativo – dice il tecnico dell’Under 19 – Già il fatto di incrociare due squadre molto forti e costruite per ottenere le fasi finali della categoria regionale rappresentava una difficoltà, inoltre giocare un torneo di così poche partite “spalmate” su un lasso di tempo molto ampio tra una e l’altra non favorisce il percorso di crescita delle nostre ragazze. Comunque abbiamo voluto partecipare con una squadra anche in questa categoria, che quest’anno ha evidentemente avuto una scarsa adesione a livello di iscrizioni, con l’obiettivo principale di far giocare quelle sei o sette atlete in età Under 19 che si allenano in pianta stabile con la serie A2, ma anche per premiare e valorizzare elementi meritevoli della nostra Under 17 o addirittura delle due Under 15 del 3T Frascati Sporting Village». Come detto da Casaburi, l’impatto con il campionato non è stato semplice considerando il livello di Sis Roma e Velletri. «Nell’ultimo turno, giocato mercoledì scorso, abbiamo ceduto per 12-3 contro la squadra capitolina e domani torneremo in vasca a Velletri. Giocare contro squadre di questo livello non è facile, ma daremo il massimo con l’idea di continuare a migliorare».
L’Under 19 femminile non è stata l’ultima selezione del 3T Frascati Sporting Village a giocare prima della festività di Pasqua: lo stesso giorno, infatti, sono scese in vasca anche l’Under 17 maschile di coach Federico Piccioni, che ha piegato per 9-6 il Campus, e la squadra Master di coach Marco Mastrogiuseppe che ha superato di misura (11-10) l’Albano.
 

Inizio
10 successivi >>
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINASTAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DISTANZIATORE
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it)
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact